Il nostro Istituto presente al meeting dei diritti umani

Ampia partecipazione da parte dei nostri allievi al Meeting dei Diritti umani 2021: sono infatti una ventina le classi del nostro Istituto che hanno preso parte alla mattinata di studio sulle disuguaglianze di genere.

Organizzato come di consueto dalla Regione Toscana, il Meeting sui diritti umani, quest’anno ha celebrato la sua venticinquesima edizione: la manifestazione si è tenuta in forma virtuale lo scorso 10 dicembre, Giornata mondiale dei diritti umani.

Il Meeting sui diritti umani rientra nell'ambito di Giovanisì, il progetto della Regione Toscana per l’autonomia dei giovani. L’edizione di quest’anno si è concentrata sulle discriminazioni di genere, un tema sempre più presente al centro del dibattito pubblico: la disuguaglianza di genere continua infatti a penalizzare la posizione della donna in tutti gli ambiti, economico, sociale e politico. Nel Gender Gap Report 2021 del World Economic Forum, l’Italia guadagna 14 posizioni ma rimane comunque soltanto al 62esimo posto su 156 economie prese in considerazione, e resta indietro su molti fronti, a partire da quello dell’educazione.

Il referente di questo progetto per il nostro Istituto, il prof. Francesco Iadarola, si dice soddisfatto della straordinaria partecipazione non solo dei nostri ragazzi, ma dei 17mila studenti che si sono connessi per seguire la diretta streaming trasmessa dall’Auditorium S.Apollonia di Firenze, che ha affrontato temi quali gli stereotipi di genere, le molestie, il cat-calling, la parità salariale, grazie alle testimonianze di politiche e attiviste, giochi interattivi e contenuti video.

Oltre al presidente della Regione Toscana Eugenio Giani, tra gli ospiti del Meeting 2021, ci sono state anche la senatrice Valeria Valente, presidente della Commissione parlamentare contro il femminicidio, l’assessora Alessandra Nardini con delega alle pari opportunità per la Regione Toscana, la sociologa Chiara Saraceno, la prof.ssa Maria Chiara Carrozza, rettrice della Scuola Superiore Sant’Anna, Agnese Pini, direttrice del quotidiano La Nazione, Isabella Mancini, presidente dell’Associazione Nosotras ed Elisa Baciotti di Oxfam. Tra i momenti più emozionanti di questa edizione c’è stata la sentita testimonianza delle calciatrici afgane in fuga dal regime talebano che hanno trovato rifugio proprio nella nostra regione, e le pillole dell’attrice Gaia Nanni.

Il nostro Dirigente Scolastico, il prof. Tiziano Nincheri, ringrazia studenti e docenti per la partecipazione sentita al Meeting dei Diritti umani.