Ultima modifica: 7 Giugno 2020
I.S.I.S. Sismondi-Pacinotti - Lic. Berlinghieri - Ist. Tecn. Ferrari > News > “Guardando con nuovi occhi”- la tecnologia digitale come strumento per l’accessibilità 

“Guardando con nuovi occhi”- la tecnologia digitale come strumento per l’accessibilità 

Sabato 6 giugno 2020 le classi terze e quarte del Liceo Artistico B. Berlinghieri parteciperanno ad una videoconferenza in diretta dal locale Palazzo del Podestà e relativa ad un innovativo progetto di arte tattile. Si eseguiranno in questa sede le scansioni 3D di alcune opere dello scultore Libero Andreotti, destinate alla successiva realizzazione di copie tridimensionali. Queste saranno il primo passo di un percorso tattile che amplierà la fruizione e l’accessibilità della Gipsoteca Libero Andreotti, l’importante museo cittadino interno al Palagio. È questa una delle molteplici fasi del progetto che i docenti del Liceo Artistico sono riusciti a realizzare nonostante l’emergenza sanitaria, grazie alla collaborazione con il Comune, al sostegno del Lions Club di Pescia e alla preziosa partecipazione dell’artista non vedente Felice Tagliaferri. L’ambizioso progetto dal titolo “Guardando con nuovi occhi” – ideato e condotto dalla scultrice e docente Claudia Chianucci in accordo con l’Assessorato alla Cultura – ha un duplice scopo: formare i nostri studenti sull’accessibilità museale in campo artistico e mettere in pratica tale percorso, donando alla Città il frutto del proprio lavoro. Le copie realizzate saranno infatti inserite nel percorso museale, per poter essere toccate dai visitatori. Garantiranno perciò la fruizione delle opere a chi abbia disabilità visive, ma permetteranno a tutti di capire più profondamente le sculture che costituiscono questo importante patrimonio artistico. Il percorso didattico è stato articolato in varie momenti: dapprima i nostri alunni del Berlinghieri sono stati coinvolti in lezioni tenute dallo scultore Felice Tagliaferri; poi hanno svolto lezioni e visite presso laGipsoteca, al fine di ampliare le conoscenze storico-artistiche sulla produzione di Libero Andreotti. In seguito i nostri ragazzi hanno partecipato ad attività laboratoriali e di didattica a distanza finalizzate all’apprendimento di alcuni software per la modellazione 3D e all’osservazione di dimostrazioni su processi di reverse engineering (l’utilizzo dello scanner e successiva stampa in 3D). I giovani studenti del Liceo Artistico hanno così avuto modo, non solo di imparare pratiche artistiche innovative, ma anche di ampliare le proprie competenze sociali e civiche,pensando in maniera inclusiva alla fruizione dei musei e dei beni culturali. Su questi importantissimi valori si è appunto basata la pronta accoglienza e partecipazione al progetto dell’Assessore alla Cultura Guja Guidi, sensibile ai temi sia per il suo ruolo istituzionale sia come docente. Immediato anche il fondamentale appoggio del Lions Club, per la totale affinità tra i propri scopi associativi e quelli del progetto medesimo. All’evento di sabato 6 giugno parteciperanno i rappresentanti dei diversi soggetti coinvolti: il Sindaco di Pescia Oreste Giurlani; il Dirigente Scolastico Prof. Tiziano Nincheri; il Presidente del Lions Club di Pescia dott. Maurizio Sonnoli; l’Assessore e Vicesindaco Guja Guidi; il dott. Luigi Del Tredici dell’Ufficio Cultura del Comune; la Funzionaria della Soprintendenza Archeologia, Belle Arti e Paesaggio dott.ssa Elvira Altiero; la Prof.ssa Claudia Chianucci e il Prof. Gilberto Tagliaferri del Liceo Artistico Berlinghieri. La realizzazione dei modelli 3D sarà possibile grazie all’intervento del tecnico specializzato Leonardo Rongione e del rappresentante di 3DZ Toscana FlavioTiberi, che mostreranno e illustreranno dal vivo alcune fasi del processo di scansione, liberalmente donato dalla filiale aretina dell’azienda. Sarà invece in collegamento telematico lo scultore Felice Tagliaferri, che dialogherà con gli alunni sul profondo significato dell’intervento.Il nostro Dirigente Scolastico Prof. Tiziano Nincheri riconosce lo straordinario valore inclusivo, oltre che l’indubbia valenza artistica, di un progetto in cui la tecnologia digitale si mette al servizio dell’accessibilità ed esprime la sua profonda gratitudine a tutte le professionalità coinvolte a vario titolo in questo percorso, e in particolare ai docenti Chianucci e Tagliaferri.

 




Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi